Rammento che durante il periodo del militare la parte più ripida era quella verso la fine, perchè già eri oltre con la testa, ma in realtà dovevi ancora finire.

Più o meno anche adesso sono in questa fase, ho quasi completato il progetto che mi coinvolto e travolto (piacevolmente) di recente e con la testa sono già altrove, ma non ci sono ancora.

Mi mancano gli amici, le birrette e le uscite settimanali ed i concerti, che me li sono saltati tutti. E chiaramente mi manca anche disegnare Zorflick, in compenso ho quasi esurito di schizzi la mia moleskine e il block notes dell’ufficio.

Vabbè nulla era solo per dirvi che sono vivo e non ho più paura.

A presto.